Influencer 2.0: Rozy

Influencer 2.0: Rozy

Benvenuto su Input/Output: la blogletter in cui ogni martedì commento la notizia che mi ha più colpito del mondo tech.

Rozy è l'influencer Sud Coreana più in voga al momento.

Da quando ha iniziato la sua attività a Dicembre 2020 è riuscita a ottenere un numero sproporzionato di sponsorizzazioni e ben 8 contratti pubblicitari in esclusiva per un totale di quasi un milione di dollari.

La cosa particolare di Rozy è che ha 22 anni. E li avrà per sempre visto che si tratta di un "umano virtuale" creato da un algoritmo di intelligenza artificiale sviluppato dall'azienda Sidus Studio X.

Anche se sembra in tutto e per tutto un umano in carne ed ossa.

Sinceramente non fatico a capire come mai abbia avuto tanto successo tra le aziende orientali. Ai brand piace avere il pieno controllo su tutto ciò che l'influencer dice e fa. Rozy infatti non finirà mai nei giornali di gossip per per celebrità, non si comporterà mai in modo sconveniente rispetto ai valori del brand e non cambierà mai idea circa un prodotto sponsorizzato.

Quello che mi suona un po' strano invece è l'idea di seguire una persona che in realtà non esiste. Personalmente quando seguo un personaggio famoso su Instagram lo faccio per avere la possibilità di avere uno sguardo sulla sua vita con tutti i suoi alti e i suoi bassi. Un personaggio che non ha una vita propria ma si limita a postare contenuti pubblicitari sempre moderati, sempre corretti e sempre perfetti non lo trovo così interessante.

E tu che ne pensi? Il futuro sarà in mano a questi nuovi virtual influencer? O continueremo a cercare il contatto con altri umani?


Grazie per aver letto questo articolo della rubrica Input/Output.
Ad ogni input, tipicamente, corrisponde un output. E solo esponendosi ad input diversi si possono tirare fuori idee non convenzionali. Proprio per questo ogni martedì prendo in input una curiosità legata al mondo tecnologico per ragionare su nuove idee da tirare fuori in output.

Fonte